Scuola Romana Rorschach, Viale dei Parioli 54, 00197 Roma - Contattaci
ebook gratuito Test di Rorschach Scarica l'ebook gratuito Il Test di Rorschach

Il Progetto Siglaror

Siglaror Rorpalace Software Siglatura Interpretazione RorschachIl SIGLAROR è un progetto di ricerca che nasce dall’esigenza di fornire uno strumento attendibile per la valutazione omogenea delle qualità formali, indipendentemente dal Metodo di siglatura seguito e dalle differenze transculturali, coinvolgendo diversi esperti nella valutazione delle stesse. Lo studio si propone inoltre di attivare un costante aggiornamento sulle Risposte Originali che rappresentano insieme alle qualità formali il punto fondamentale della Psicodiagnostica Rorschach. Per quanto riguarda le risposte originali, che come le Volgari possono variare in base alle differenze culturali, il SIGLAROR fa ovviamente riferimento alla popolazione italiana.
Il progetto risponde concretamente all’esigenza di obiettività e sicurezza del somministratore nella sua pratica professionale. Rendere omogenea l’attribuzione delle qualità formali, con criteri statistici e di convergenza di valutazione da parte di una commissione di esperti, fornisce anche una risposta efficace sia a quella parte della comunità scientifica critica rispetto all’autonomia di giudizio del singolo esaminatore sia a quanti ritengono il Rorschach “un’arte” e non una tecnica rigorosa.
La banca dati informatizzata SIGLAROR contiene attualmente circa 23.000 differenti interpretazioni Rorschach, localizzate e siglate, aggiornabile via Internet ed utilizzabile sia in ambiente Windows che Macintosh.

Per ciascuna interpretazione il SIGLAROR segnala:

1. La tipologia del soggetto che ha fornito l’interpretazione: adulti “normali”, soggetti affetti da grave psicopatologia (disturbi della personalità, quadri psicotici e sindromi cerebro-organiche) o soggetti in età evolutiva normali e patologici.
2. La frequenza statistica rispetto ad un campione di 792 soggetti rappresentativo della popolazione italiana adulta. Le interpretazioni fuori dal campione inserite nel database non riportano la frequenza statistica.
3. Le “R+ statistiche” ovvero le risposte di buona forma in quanto fornite dal 2% di un campione rappresentativo.
4. Le “R± vaghe” ovvero quelle che per loro natura riguardano oggetti che possono avere qualunque forma.
5. Le “R± imprecise”, ovvero quelle composte da parti buone per frequenza statistica e parti di forma cattiva.
6. La frequenza, espressa in percentuale, della convergenza del giudizio della commissione di esperti per le altre interpretazioni.

Il giudizio sulla qualità formale di ciascuna di queste risposte è considerato convergente quando almeno il 70% degli esperti ha espresso la medesima valutazione. Laddove non sia stata raggiunta la convergenza, il programma segnala le percentuali di divergenza per ciascuna sigla, indicando come prima la valutazione più alta.

Ciò che rende interessante il progetto SIGLAROR è la sua possibilità di aggiornamento costante via Internet, sia per quanto attiene alle nuove interpretazioni, sia per il coinvolgimento di nuovi esperti che possono esprimere il proprio giudizio.

SCELTE METODOLOGICHE

Al fine di rendere la ricerca omogenea, è indispensabile che i partecipanti al progetto SIGLAROR concordino con quanto di seguito descritto riguardo ai principi che regolano la valutazione delle qualità formali.

Attribuzione delle Qualità Formali

Il SIGLAROR , definisce le qualità formali in base ai seguenti criteri:

Le Risposte di Buona Forma

Sono quelle che si riconoscono facilmente nell’area di macchia interpretata. Se ne distinguono due tipi:

  • R+ statistiche, ovvero quelle interpretate da almeno il 2% di un campione rappresentativo.
  • R+ estetiche ovvero risposte in cui l’area della macchia interpretata corrisponde nella forma all’interpretazione fornita.

Le Risposte di Forma Vaga, Indefinita e/o Imprecisa

 Se ne distinguono nel SIGLAROR solo due tipi:

  • R± vaghe per loro natura, ossia che riguardano oggetti che possono avere qualunque forma, sempre che non siano R+ statistiche.
  • R± indefinite o imprecise, ovvero risposte in cui coesistono parti formalmente buone e parti formalmente cattive.

Le Risposte di Forma Cattiva

Interpretazioni di forma cattiva o senza forma. Il  livello qualitativo risulta peggiore di quello delle R+ statistiche. Esse si riconoscono con difficoltà sulla Tavola per la ragione che la forma della area della macchia interpretata non corrisponde all’interpretazione fornita dal soggetto. Le R- del tipo senza forma riguardano le interpretazioni che non tengono conto della componente formale.

Le Risposte di tipo combinatorio e quelle contaminate

Per quanto riguarda queste risposte, il principio condiviso dagli esperti, che regola l’attribuzione della qualità formale, è quello di considerare forme buone anche le interpretazioni contaminate o sproporzionate, purché le singole parti che le compongono siano interpretazioni R+ statistiche od estetiche. Questa logica segue il principio per cui le R+ rappresentano la capacità del soggetto di riconoscere nella macchia qualcosa di “formalmente evidente”, seppur irreale, ma facilmente identificabile e quindi condivisibile.

L’interpretazione globale di Tavola V: “Un coniglio con le ali” (coniglio nel dettaglio centrale 3 , testa nel dettaglio centrale superiore 5, orecchie nelle piccole appendici superiori 6, ali nei grandi dettagli laterali 7), è un chiaro esempio di una risposta poco frequente, irreale in quanto frutto di una contaminazione, ma immediatamente riconoscibile nella macchia giacché sia il coniglio nel 3 che le ali nel 7 sono risposte ad alta frequenza statistica. Diverso è il caso di una risposta tipo “Un serpente con ali di libellula” visto nella stessa Tavola V (serpente nel 3, ali di libellula nel 7); tale interpretazione sarà da considerarsi una R- poiché, differentemente dal coniglio con le ali, è evidentemente una forma cattiva in tutte le parti che la compongono.

Le R+ esprimono la capacità del soggetto di attribuire alla macchia un significato percettivamente condivisibile e sono quindi diretta espressione del suo esame di realtà; se di buona forma, anche una risposta irreale e/o contaminata identifica un corretto funzionamento dell’esame di realtà, ma presenta una problematica a livello del senso di realtà, ovvero nella capacità di attribuzione di senso all’esperienza percepita.

Il Metodo della Scuola Romana Rorschach classifica le risposte contaminate su tre livelli di gravità, distinti in base alla qualità formale delle risposte, assimilabili ai tre livelli in cui vengono distinte le Manifestazioni Particolari.  In linea di massima il primo livello riguarda l’area normale e nevrotica, il secondo livello le nevrosi gravi ed i disturbi della personalità, mentre il terzo indirizza verso patologie di matrice psicotica.

- Nel I livello rientrano le interpretazioni nelle quali la Contaminazione non compromette la qualità formale; esse identificano un esame di realtà sufficientemente integro ed un senso di realtà alterato.
Es. Tav. V “Farfalla con ali di pipistrello” (Corpo di farfalla nel 3, ali di pipistrello nei 7) siglata:

G         F+       A       (V)         C1

In questo caso le due parti che compongonola Rispostacontaminata sono entrambe R+ statistiche e pertanto l’interpretazione mantiene la qualità formale +.

- Nel II livello rientrano le interpretazioni contaminate di qualità  formale imprecisa. In esse risulta parzialmente compromesso sia l’esame che il senso di realtà.

Es. Tav. V “Un serpente con ali di pipistrello” (serpente nel 3, ali di pipistrello nei 7) siglata:

                                                     G       F±        A        (V)(O±)  C2

In questo caso la qualità formale ± deriva dalla presenza di una parte positiva per frequenza statistica (le ali del pipistrello) e da una parte di qualità formale negativa ed originale (il serpente). In questo caso per esempio gli esperti possono esprimere il loro parere sulla qualità formale soltanto della parte non soggetta a vincolo statistico, ovvero sul serpente, e non sull’intera interpretazione.

- Nel III livello rientrano le risposte contaminate di qualità formale cattiva, ed evidenziano una chiara compromissione sia a livello di esame che di senso di realtà.

Es. Tav. V “Serpente con ali di libellula” (serpente nel 3, ali di libellula nei 7) siglata:

                                                     G        F-         A            O-      C3

Quest’ultimo tipo di interpretazione per esempio può essere valutata interamente dagli esperti da un punto di vista della qualità formale, in quanto nessuna delle parti che la compongono è vincolata dal criterio della frequenza statistica.

Il SIGLAROR è uno strumento di lavoro transmetodo e transculturale, attivo anche in lingua spagnola e romena, importante per tutti coloro che lavorano con le macchie di inchiostro siano essi studenti che professionisti, in grado di conferire all’attività dello psicodiagnosta più sicurezza, obiettività ed omogeneità nel delicato compito di stimare le qualità formali e l’originalità delle Interpretazioni Rorschach, e risultando un supporto indispensabile nella pratica professionale condotta con il Test delle Macchie.

Il contributo offerto dal SIGLAROR nella stima delle qualità formali risulta trasversale ai differenti approcci di interpretazione del Test. Allargare la commissione di esperti a professionisti provenienti da tutti i principali orientamenti metodologici costituisce dunque un obiettivo da porsi per conferire allo strumento un carattere sempre più universale.

A tal proposito la Scuola Romana Rorschach invita tutti i colleghi che siano iscritti all’International Society of the Rorschach and Projective Methods ad entrare a far parte della commissione di esperti. I colleghi interessati possono inviare una email all’indirizzo info@scuolaromanarorschach.it

No tags for this post.