Scuola Romana Rorschach, Viale dei Parioli 54, 00197 Roma - Contattaci
ebook gratuito Test di Rorschach Scarica l'ebook gratuito Il Test di Rorschach

Il Rorschach Sistemico

Il Rorschach Sistemico è una tecnica, ideata dalla Scuola Romana Rorschach, che permette di leggere ed analizzare le relazioni che intercorrono in un gruppo o in una famiglia, in riferimento ad uno stimolo esterno che propone tematiche diverse.

L’obiettivo del Rorschach Sistemico è quello di valutare la capacità produttiva sia quantitativa che qualitativa di un gruppo in interazione; per capacità produttiva si intende la capacità del gruppo di condividere ed elaborare aspetti individuali in modo sano ed adattato.

Sottoponendo contemporaneamente il Test di Rorschach ad un gruppo di soggetti, si ha che la produzione di una interpretazione non è più solo processo “associativo” che nasce da un profondo individuale, ma anche un processo collegato agli altri membri del gruppo: in questa particolare situazione possono quindi presentarsi tutta una serie di reazioni e controreazioni sia a livello individuale che a livello di gruppo.

Nel Rorscahsch Sistemico abbiamo quindi più soggetti in interazione di fronte ad un medesimo stimolo e con una consegna vincolante: l’accordo su una risposta; si ha così la produzione di una interpretazione che è inevitabilmente il frutto di un processo collettivo di interscambio tra i membri del gruppo.

Il Rorschach può cogliere allora le dinamiche relazionali di un gruppo, dinamiche che potranno mettere in evidenza caratteristiche personali e strutture difensive in modo ampio e differenziato.

Le Tavole Rorschach hanno la funzione di mezzo di comunicazione, esse creano il contesto, le interpretazioni fornite ne costituiscono il contenuto ed il carattere Evocatore delle macchia ne puntualizza l’aspetto simbolico. Ciascuna Tavola stimola facendo emergere la natura delle persone, gli aspetti problematici ed eventualmente anche quelli a rischio.

Le Tavole  vissute come “difficili”, a causa della “relazione” che il soggetto stabilisce con la loro tematica (femminile, maschile, sessuale, di identità, affettiva, ecc.) generano interpretazioni Complessuali, Manifestazioni Particolari, Choc, indispensabili per un quadro diagnostico veramente completo.

L’abbinamento delle due tecniche -Rorschach e ottica sistemica- intende creare un modello metodologico specifico finalizzato alla diagnosi clinica o valutativa  della struttura delle relazioni familiari o del gruppo, definita: Diagnosi di personalità della Famiglia o del Gruppo.

La famiglia o il gruppo sono quindi descritti come un sistema al cui interno avvengono scambi ed interazioni tali da caratterizzare in modo esclusivo le sue modalità comunicative.

Nel momento in cui la Tavola Rorschach viene immessa nel contesto in cui agisce il Sistema, questo si modifica ed appaiono evidenti sia le relazioni tra i membri sia le relazioni tra Sistema principale e i diversi sottosistemi.

Nell’uso individuale del Rorschach, ogni Risposta che il soggetto da alle Tavole, può essere considerata come un segmento molecolare di comportamento, cioè come il risultato più o meno adattativo del soggetto nel momento in cui affronta una situazione da solo; la misura della sua capacità di organizzazione si esprime attraverso il livello qualitativo delle Risposte.

Dall’analisi dell’intero protocollo e dalla valutazione Tavola per Tavola, emerge ciò che viene definito comportamento molare, cioè la sua globale capacità e qualità di adattamento.

L’ottica sistemica considera ogni membro di un sistema, come un elemento di un circuito di interazioni che è, a sua volta, l’espressione delle regole che sottendono le modalità di relazione adottate dal sistema stesso.

La lettura delle relazioni che vengono agite durante la somministrazione del Sistemico si avvale, per la sua esplicitazione, della costruzione di mappe sistemiche. Esse hanno il duplice scopo di punteggiare le sequenze di eventi ritenute più significative, e di schematizzare quei momenti in cui l’intero sistema cambia il suo equilibrio, come può essere per esempio la fase della “contrattazione “ di una risposta o in quella di decisione su un accordo.

Si è inteso affidare alle mappe il compito di fissare come vere e proprie istantanee il cambiamento di volta in volta delle varie interazioni, le mappe cioè, hanno sottinteso il rompersi di un dato tessuto relazionale, e l’adeguarsi del sistema al variare delle interpretazioni o delle Tavole. Le interpretazioni diventano un veicolo di relazione.

La lettura in progressione delle varie sequenze ci permette di individuare, nella molteplicità degli aspetti, l’attuarsi delle relazioni intercorse per tutto l’arco di una intera Tavola e di tutto il Rorschach.

Metodologia

Le fasi di questo processo diagnostico interamente videoregistrati sono cinque:

  1. incontri individuali e familiari/gruppo
  2. raccolta dei Rorschach individuali
  3. raccolta del Rorschach Sistemico
  4. elaborazione e valutazione del materiale raccolto
  5. colloquio familiare/gruppo di restituzione

Il numero dei colloqui può variare rispetto al tipo di famiglia, alla numerosità del gruppo e alla nostra valutazione personale.

Il Rorschach Sistemico viene somministrato da un tester in una luogo munito di specchio unidirezionale alla presenza di un professionista sistemico come osservatore esterno, questo allo scopo di abbinare, ai dati ricavati dal Test, una corretta lettura delle manifestazioni comportamentali e delle dinamiche interpersonali.

La consegna è la seguente: “ora vi porgerò le Tavole, ognuno può dire ciò che vede ciò che vi sembrano, il vostro compito è di mettervi d’accordo su un sola interpretazione”. Le Tavole vengono porte ai membri della famiglia o del gruppo, posti a semicerchio di fronte al somministratore, una per volta, cercando di non direzionarle ad alcuno in particolare. Nel Rorschach Sistemico non vengono eseguite tutte le prove supplementari in uso nel metodo della Scuola Romana Rorschach perché esse si prestano solo a situazioni individuali, ad eccezione della Pinacoteca.

Per ogni Tavola è prevista una fase denominata Inchiesta da effettuare alla fine del Test, necessaria per accertare eventuali particolari ulteriormente evidenziabili.

Tutte le interpretazioni vengono siglate e da queste si ricava uno Specchio dei Computi riassuntivo della produzione della famiglia o del gruppo durante la prova. Nei casi in cui la famiglia o il gruppo non raggiunga accordo in una o più Tavole si sigleranno più Risposte.

Un primo momento di valutazione è il confronto degli Specchi dei Computi dei Rorschach individuali con quello del gruppo. Ad esso si affiancherà la lettura delle relazioni che sono intercorse durante la somministrazione di gruppo.

La restituzione mette in evidenza alla famiglia e/o al gruppo le caratteristiche del Sistema ed indica la natura dei ruoli agiti e la funzionalità o disfunzionalità rispetto al gruppo o alla famiglia. Ciò permette di dare indicazioni sulle aree di miglioramento del Sistema Famiglia o Gruppo.

Tags:
About SRR